FILTRATION NEW GENERATION

Partenariato
  • GIORGIO LUNGAROTTI SOCIETA’ AGRICOLA A.R.L.
  • Diemme Enologia S.p.a
Obiettivi

1. Realizzazione di analisi e test di laboratorio di ogni prodotto da filtrare al fine di determinare le caratteristiche del filtro dinamico per: membrane da utilizzare, portate unitarie, tempi e modalità rigenerazione e pulizia delle membrane. Questo obiettivo viene realizzato mediante la collaborazione del personale Diemme e Lungarotti utilizzando strumenti di laboratorio già disponibili quali: filtro pilota da laboratorio da 0,2 m2 per la filtrazione di campioni di 5-10 litri; strumenti di laboratorio per l’analisi dei campioni di prodotto.

2. Studio, progettazione e realizzazione del nuovo filtro dinamico con una superficie di filtrazione che verrà determinata dopo la fase iniziale e comunque compresa tra 30 e 40 m2 completamente automatico e con possibilità di controllo remoto. Questo obiettivo viene realizzato dal personale Diemme presso la propria sede e presso fornitori qualificati per lavorazioni o forniture specialistiche.

3. Test del nuovo filtro dinamico e validazione dei risultati.
Questo obiettivo viene realizzato mediante ripetute prove presso le cantine Lungarotti dal personale Diemme e Lungarotti. I prodotti da filtrare che attualmente sono considerati scarto di lavorazione sono: fondi di decantazione di mosti bianchi trattati con solfiti ed enzimi ad una temperatura di 14/15°C; quantità. 2.000 hl/anno con un picco massimo che può arrivare a 300 hl/giorno. Periodo di trattamento: 1,5 mesi Settembre-ottobre.
Fecce fermentate di vino bianco e rosso con possibile contenuto di: carbone, sol di silice, bentonite. Quantità non definita.

 

Attività

1 Stato dell’arte e caratterizzazione prodotti da filtrare

1.1 Ricerca e analisi membrane piane
L’attività prevede la ricerca dei possibili fornitori di membrane piane adatte alla nuova applicazione e con la capacità tecnico produttiva adeguata allo sviluppo del nuovo prodotto, la ricerca dovrà tenere in considerazione la compatibilità  con le caratteristiche chimiche dei prodotti da filtrare e i detergenti per la pulizia.
1.2 Definizione caratteristiche prodotti da filtrare
Questa attività è prevede l’individuazione dei prodotti da filtrare e relative caratteristiche ed una stima delle quantità da trattare ed i relativi periodi. Quando il prodotto sarà disponibile verrà effettuata anche una caratterizzazione al fine di redigere una scheda tecnica per ogni prodotto.
1.3 Test laboratorio e scelta delle membrane
Questa attività prevede l’effettuazione di test di filtrazione con diverse membrane individuate nella attività 1.1 effettuazione di analisi dei campioni trattati e definizione delle specifiche tecniche del prototipo.

2.Progettazione e realizzazione del prototipo

2.1 Progettazione del prototipo.
Questa attività prevede la progettazione preliminare e di dettaglio del prototipo con realizzazione di disegni, distinte, schemi elettrici e programmazione software per l’automazione.
2.3  Acquisto materiali e realizzazione del prototipo
Questa attività consiste in tutte le attività produttive del prototipo quali richiesta preventivi, acquisto componenti, realizzazione componenti e lavorazioni interne, assemblaggio, collaudo.

3. Test e validazione del nuovo filtro dinamico

3.1 Posizionamento del filtro in cantina.
Questa attività prevede le attività di trasporto, installazione e collegamento del prototipo presso la cantina dove verranno effettuate le prove.
3.2 Test con prodotto
Questa attività prevede l’utilizzo del prototipo in cantina con i prodotti da filtrare, comporterà ripetuti test per verificare le portate e le caratteristiche dei prodotti trattati con relative analisi di laboratorio e redazione di report per ogni test effettuato.
3.3. Analisi e riesame
Questa attività prevede l’esame dei risultati ottenuti, la redazione delle conclusioni e la definizione di eventuali miglioramenti o modifiche da apportare dal prototipo.